Il Progetto SDHp2m

|||Il Progetto SDHp2m
Il Progetto SDHp2m 2018-06-09T21:08:23+00:00

SDHp2m

Diffusione su larga scala dei sistemi diteleriscaldamento che fanno uso di impianti solari termici di grande taglia,anche combinati con altre fonti energetiche rinnovabili.

Analisi regionale di barriere e opportunità

Creazione di un gruppo regionale di stakeholder

Elaborazione di piani di azione strategici

Miglioramenti normativi

Azioni di formazione e capacity building

Sviluppo di progetti sul territorio

Iniziative di informazione e comunicazione

Almeno 10 politiche innovative sul teleriscaldamento da rinnovabili

Almeno 10 iniziative innovative di supporto al mercato del teleriscaldamento darinnovabili

30 Comuni o altri attori iniziano attività sullo stesso tema

Creazione di 9 gruppi di stakeholder regionali

Incremento dell’accettabilità del teleriscaldamento da rinnovabili pari al 30%

Nuova potenza di TLR da RES e di TLR da solare con investimenti di 350 milioni di Euro

  • Steinbeis Innovation gGmbH represented by Steinbeis Research Institute Solites (SIG Solites) – Germany
  • Thüringer Ministerium für Umwelt, Energie und Naturschutz (TMUEN) – Germany
  • AGFW-Projektgesellschaft für Rationalisierung, Information und Standardisierung mbH (AGFW) – Germany
  • HIR Hamburg Institut Research gGmbH (HIR) – Germany
  • Land Steiermark – Energie, Wohnbau, Technik (Styria) – Austria
  • AEE – Institut für nachhaltige Technologien (AEE INTEC) – Austria
  • S.O.L.I.D. Company for Installation of Solar and Design – Austria
  • Association Rhonalpenergie-Environment (RAEE) with its affiliated partner the Regional Council of Rhône-Alpes (RCRA) – France
  • Commissariat à l’energie atomique et aux energies alternatives (CEA INES) – France
  • Ambiente Italia s.r.l. (AMBIT) – Italy
  • Institute Zero Energy Buildings (IZEB) – Bulgaria
  • EC BREC Instytut Energetyki Odnawialnej (IEO) – Poland
  • Planenergi Fond (Planenergi) – Denmark
  • CIT Energy Management AB (EnerMa) – Sweden
  • Euroheat & Power AISBL (EHP) – Belgium

SDHplus

Il progetto SDHplus è la continuazione del progetto SDHtake-off, che si è concluso nel giugno del 2012.

Il teleriscaldamento solare inizia a trovare sempre più applicazioni commerciali in alcuni paesi europei. In particolare in Danimarca, dove il teleriscaldamento solare è operativo con costi del calore fattibili e la realizzazione di impianti è in forte crescita.

Attività di SDH iniziano ora in Italia, Francia, Spagna e Norvegia.

In molti casi gli operatori del teleriscaldamento considerano le configurazioni in cui il calore di cogenerazione e di scarto coprono il carico di base come ostacoli al teleriscaldamento solare, mentre invece le nuove realizzazioni dimostrano che la cogenerazione e la tecnologia solare possono essere efficientemente integrate.

Modelli innovativi di business con teleriscaldamento solare possono generare benefici aggiuntivi.

C’è la necessità di riconoscere nuove opportunità legate al ruolo del teleriscaldamento rinnovabile per mettere in pratica la Direttiva sul rendimento energetico in edilizia e la Direttiva sulla promozione delle energie rinnovabili.

 
Titolo
SDHplus- Nuove opportunità di business per il teleriscaldamentoe teleraffrescamento solare
Durata del progetto
dal 7/12 al 6/15 (3 anni)
Budget totale
1,88 Mio EUR
Sostenuto da

EC-Programme IEE Intelligent Energy Europe

L’obiettivo del progetto SDHplus è la promozione della conversione del teleriscaldamento in energia solare grazie a:
  • sviluppo e applicazioni pilota di nuovi modelli di business per il teleriscaldamento mirati alle situazioni in cui il teleriscaldamento da energie rinnovabili è utilizzato per rendere possibili edifici con elevate performance energetiche;
  • utilizzo del solare termico in tutti quei casi in cui il teleriscaldamento cogenerativo non è più utilizzato per coprire il fabbisogno di base a causa del contributo già alto di energia eolica e fotovoltaica alle reti elettriche;
  • integrazione del solare termico nelle reti di riscaldamento senza cogenerazione;
  • la promozione dell’immagine moderna e ecosostenibile, così come dell’alto grado di approvazione sociale, dell’energia solare per un’ampia diffusione e commercializzazione del teleriscaldamento.

Il progetto SDHplus hai poi lo scopo di trasmettere il know-how acquisito sul teleriscaldamento solare a 6 nazioni in fase di formazione, Spagna, Francia, Ungheria, Lituania, Polonia e Slovenia così come l’obiettivo di organizzare eventi divulgativi di alto livello in ambito Europeo.

Sempre più investitori in un crescente numero di nazioni sono attivi nella realizzazione dei sistemi di teleriscaldamento solare proprio grazie a agli esiti di questo progetto.

  1. Nuovi modelli di business e strategie di marketing per il teleriscaldamento solare aprono nuove opportunità per i gestori degli impianti di teleriscaldamento, per gli altri attori del mercato e per tutti coloro che contribuiscono alla crescita di questo mercato. Gli investitori si sono impegnati in 18 realizzazioni pilota di modelli di business e strategie di mercato all’interno del progetto. Le conoscenze acquisite sono poi divulgate.
  2. Alcuni casi di studio dimostrativi vengono creati per integrare il teleriscaldamento solare in una varietà di specifiche applicazioni al teleriscaldamento. Questi casi di studio sono la risposta alle perplessità degli investitori nel settore del teleriscaldamento (es. integrazione con la cogenerazione, costi alti). Il patrimonio di conoscenze pratiche acquisite viene trasferito agli attori del mercato, dati affidabili e nuove conoscenze sono rese disponibili e viene incoraggiata la riproduzione di questi impianti. Nel contesto del progetto, vengono sviluppati 39 casi di studio in cooperazione con gli attori del mercato del teleriscaldamento.
  3. Il mercato del teleriscaldamento solare si sta sviluppando nelle nazioni neo aggiunte al progetto, Spagna, Francia, Ungheria, Lituania, Polonia e Slovenia. Si stima che possano raggiungere una capacità di 500 MWth entro il 2020. Nell’ambito del progetto, questo processo ha come primo step una formazione uno a uno dei partner delle singole nazioni. 360 attori di mercato saranno preparati e istruiti di cui 120 coinvolti nelle attività legate al SDH.
  4. Sono istituite attività di alto livello di diffusione, in particolare workshop internazionali e conferenze sul teleriscaldamento solare e visite guidate agli impianti con la scopo di formare le figure di mercato del teleriscaldamento. Alla conclusione del progetto, i workshop e le conferenze dovranno continuare come eventi autofinanziati e organizzati dalle associazioni legate al teleriscaldamento. Ci si aspetta una partecipazione di almeno 1000 investitori agli eventi legati a questo progetto.

Gli esperti stimano che un progressivo sviluppo di questo mercato può portare a cifre che si aggirano attorno ai 9 GWth di teleriscaldamento solare installato in Europa entro il 2020. Le attività con questa finalità e il loro impatto al di là del progetto contribuiranno allo sviluppo di questo mercato. Si quantifica in maniera indicativa che l’impatto di questo progetto sulla crescita del mercato sarà circa del 20% della cifra precedentemente citata.

SDHtakeplus coinvolge 18 partner da 13 nazioni europee legati a imprese, associazioni e istituti che operano nel settore del teleriscaldamento e del solare termico:
  • Solites, dell’Istituto di ricerca Steinbeis per i Sistemi ad energia solare e rinnovabile termica – Germania (Coordinatore del progetto)
  • AGFW, Associaizone ddel teleriscaldamento della Germania
  • CIT Energy Management – Svezia
  • AIRU, Associaizone Italiana Riscaldamento Urbano – Italia
  • Ambiente Italia – Italia
  • CityPlan – Repubblica Ceca
  • PlanEnergi – Danimarca
  • S.O.L.I.D. Società per la progettazione e la installazione di Impianti Solari – Austria
  • Tecnalia – Spain
  • Tecsol  – France
  • Energy Institute Hrvoje Pozar – Croatia
  • University of Lubljana, Slovenia
  • Lithuanian Energy Institute
  • AMORCE – France
  • EC BREC IEO – Poland
  • Euroheat & Power – Belgio
  • CEA – National Solar Energy Institute – France
  • Danish District Heating Association

Il progetto è sostenuto dalle aziende industriali del settore del solare termico e del teleriscaldamento.

SDHtake-off

Gli impianti di teleriscaldamento solare (Solar District Heating – SDH) sono applicazioni su grande scala della tecnologia del solare termico; permettono la fornitura di calore prodotto da campi di collettori solari di grandi dimensioni, senza emissioni di gas serra, distribuito a quartieri residenziali e industriali grazie alle reti di teleriscaldamento.

Programmi di ricerca di lunga durata in Svezia, Danimarca, Germania e Austria hanno portato gli impianti dimostrativi di teleriscaldamento solare, operativi oggi, ad avere costi di calore sostenibili.

Vent’anni di esperienza sul campo, tecnologia impiantistica e know-how sono oggi disponibili grazie a questi programmi.

Negli ultimi cinque anni c’è stato un crescente interesse commerciale verso il teleriscaldamento solare, soprattutto da parte delle utilities ma anche delle amministrazioni e del mondo delle costruzioni. Il teleriscaldamento solare sta oggi facendo il suo ingresso sul mercato.

Gli impianti SDH sono solitamente gestiti dai fornitori locali di calore, attori chiave del SDH.

Di conseguenza, cinque importanti associazioni (gruppi) nazionali di teleriscaldamento in Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Italia e l’associazione europea Euroheat & Power si sono uniti con noti esperti del settore del SDH nel progetto SDHtake-off.

Le azioni di questo progetto seguono un approccio globale per l’introduzione sul mercato del SDH, contribuendo allo sviluppo verso il suo potenziale a lungo termine: gli esperti stimano un 5 % di teleriscaldamento da fonte solare e una produzione annuale di calore solare di 100 PJ.

Titolo progetto
SDHtake-off – Solar District Heating in Europe
Durata del progetto
dal 7/09 al 6/12 (3 anni)
Budget totale
1,17 Mio EUR
Sostenuto da

EC-Programme IEE Intelligent Energy Europe

Attraverso misure di miglioramento del contesto di mercato e di attività didiffusione e divulgazione, il progetto contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di medio e lungo termine per il teleriscaldamento solare (9 GWthentro il 2020 e 47 GWth a lungo termine.)

In questo progetto i membri analizzano le condizioni e alle perplessità di mercato che portano alle raccomandazioni rivolte alla politica e sostengono il processo decisionale della progettazione. Gli esperti e i produttori industriali del teleriscaldamento seduti allo stesso tavolo degli esperti e produttori del settore del solare termico hanno elaborato standard industriali e linee guida per il SDH, necessarie per le attività commerciali in questo settore. La competenza, dal lato dei fornitori di energia, è costruita grazie a strutture di formazione e supporto. Attività di divulgazione mirata diffonderanno i risultati del progetto in 18 stati europei, motivando e sostenendo gli attori del nuovo mercato in sempre più paesi europei ad iniziare delle attività in questo settore.

Risultati

  • Conoscenze affidabili sulle condizioni di mercato e sugli ostacoli per il teleriscaldamento solare, tradotte in raccomandazioni per norme e regolamenti, schemi di supporto, politica. Queste raccomandazioni sono comunicate alle figure decisionali.
  • Stato dell’arte delle norme industriali e linee guida disponibili per le attività commerciali legate al teleriscaldamento solare.
  • Competenza dei fornitori costruita grazie s strutture di formazione e supporto.
  • Attività di divulgazione mirata destinata agli attori di mercato in 18 paesi Europei.

SDHtake-off è sviluppato attraverso la collaborazione di imprese, associazioni ed istituti che operano nel settore del teleriscaldamento e del solare termico:

  • Solites, dell’Istituto di ricerca Steinbeis per i Sistemi ad energia solare e rinnovabile termica – Germania (Coordinatore del progetto)
  • AGFW, Associaizone del teleriscaldamento della Germania
  • Energie Graz – Austria
  • S.O.L.I.D. Società per la progettazione e la installazione di Impianti Solari – Austria
  • Marstal District Heating – Danimarca
  • PlanEnergi – Danimarca
  • AIRU, Associaizone Italiana Riscaldamento Urbano – Italia
  • Ambiente Italia – Italia
  • Association per il Teleriscaldamento della Repubblica Ceca
  • CityPlan – Repubblica Ceca
  • Euroheat & Power – Belgio
  • CIT Energy Management – Svezia

Il progetto è sostenuto dalle aziende industriali del settore del solare termico e del teleriscaldamento.

Sunstore4

Nella cittadina di Marstal, in Danimarca, un esempio di integrazione sinergica tra diverse fonti rinnovabili termiche.

Per maggiori informazioni, visita il sito web del progetto Sunstore4: http://sunstore4.eu/

X